News


Recentemente ho letto l’email che Oliver Samwer ha scritto ad alcuni suoi dipendenti di Rocket Internet, l’incubatore che ha lanciato varie start up clone con successo e reso il fondatore uno dei principali uomini d’affari in Germania.

Nonostante il tono, veramente dittatoriale, è da ammettere il carisma del suo autore, e la motivazione a raggiungere gli obbiettivi che riesce ad instillare nei collaboratori attraverso le sue parole. Questa email, trapelata dal velo di confidenzialità dell’azienda, e finita su TechCrunch, dice molto sul management style di Rocket Internet, e del perché abbia perso piú del 10% del top management negli ultimi mesi. Nonostante, quest’email riveli molto sulla strategia di Samwer e su come funzioni Rocket Internet al suo interno, è sicuramente un duro colpo per Oliver Samwer, che si è scusato pubblicamente riguardo i toni utilizzati nella lettera.

Devo dire che personalmente, apprezzo la copertura da parte di Techcrunch, di Rocket Internet e di quello che stia succedendo al suo interno, e molte cose avendo lavorato per loro per un breve periodo, e incontrato Oliver di persona, le posso confermare. Tuttavia, non trovo corretto da arte di Mike Butcher la netta presa di posizione, e il fatto che in tutti i suoi articoli, i Samwer siano presentati in una luce negativa. Techcrunch dovrebbe essere piú obbiettivo, e Butcher mettere da parte il suo orgoglio personale ferito, visto che la sua guerra contro i Samwer si è intensificata dopo che il fondatore ha abbandonato un’intervista.

Ad ogni modo, trovo la saga interessante e sono convinto che gli attriti interni, e l’emorragia di top manager,  porteranno alla creazione di  nuovi start ups e a ridurre l’egemonia dei Samwer in Germania e in Europa.

Qui di seguito una copia dell’email di Oliver Samwer pubblicata su TechCrunch, dateci una letta, ma soprattutto, poi ascoltate la versione electro del testo via soundcloud! 🙂

From: Oliver Samwer
Subject: when is it time for blitzkrieg
To: [redacted]
Cc: [redacted]
Date: October, 2011

[Name], [Name] and the other founders globally in furniture, i need to know from you, when it is time to do the same in furniture, that means when it is time to take 100% of the market, full scale investment attack etc – as see below.

there are only 3 areas in ecommerce to build billion dollar business: amazon, zappos and furniture. the only thing is that the time for the blitzkrieg must be chosen wisely, so each country tells me with blood when it is time. i am ready – anytime!

Team in India, Turkey, Australia, South Africa, South East Asia,

I want you to change strategy and become the fastes, most aggressive and most succcessful company we ever built. You both face the same situation of coming late into market but sitting in the most interesting markets of the world and therefore I want you both to follow the same strategy. And do not tell me that you are following the strategy already, today from india to turkey, you have implemented 20% of this. Now it is time to either decide we will die to win or to give up.

So here is the important stuff for our strategy

Must:

1. We must be number one latest in the last month of next season. Full month, not a discount sales month.

Why ? Because only number one can raise unbelievable money at unbelievable valuations. I cannot raise money for number 2 etc and I have seen it how easy it is for me in Brazil and how difficult in Russia, because our team fucked up.

So to be clear, I will provide you with the money for the most aggressive plan of history. You must provide a plan and assume the following:

1. You achieve number 1. And you must achieve number in the categories that your competitors are active. So if your comeptitors are only in shoes, you must be number one in shoes. And then have clothes etc on top. But it will not that by not being number one in shoes you make up by selling in clothes. Leader in EVERY country that you have.

2. You must be in 2 seasons from now have at least 50% marketshare of the total online market in all your categories. A scenario where you have 35%, next 25%, next 20% will not give you the valuation that we need. we need an amazon valuation: seen as the 80% leader in the market.

3. You must assume that your competitors will raise huge amounts of money and will have revenues of 3x compared to this season.

4. i want all competitors with forecasts in your plan, so that it is clear what our position is.

5. i only care for net revenues, after returns and number of orders to prove that you are number one and have the required market share. no other currency. pls provide a business plan for 2012, not longer, not less.

6. in the last season month you need to be 100% bigger than biggest competitor in net revnues and order (both metrics)

7. assume that your competition will do crazy things: tv, groupons, selling below cogs, … you must assume eveything in your plan so that there are no surprises. i do not accept surprises. i want this planned confirmed by all three of you: you must sign it with your blood.

What you need and do not have (this is not criticism, this is oberservation):

1. You have not enough top buyers: you need to be number one in shoes, apparel, sports, jewelerey, whatever category makes sense. we can only get to 80% marketshare if we beat our competitors by aggressiveneess in each category, it must be a blitz-krieg-invasion. i think you should have 25 top buyers, top in each category, start looking now. you must OWN each category. australia mistake, not enough focus on shoes, instead apparel

and so they are losing out in shoes. the strategy is: own every country and if you have to sacrifice, focus on shoes as priority. best is if you can master all.

2. you need more top people. more mckinseys, goldman. find young talent, aggressive talent, smart detailed.

3. you need to ask much more brazil, russia and germany for their lessons, mistakes, improvements. russia did not do reports like germany and so they screwed up.

4. spend your money wisely. grow buying now, but it makes no sense to have 200 logistics people for 10 orders a day. so grow early, but wiseley.

5. control marketing, the key is in measurement. there is tons of lessons in russia mistakes and brazil there.

6. 2 of you should come some time for 2 days over one weekday and one weekend day to germany to get complete download.

7. find a top cto wizzard, build up a 30 people it team of top talent. amazon is it company, zalando 30% of value in it. it is always bottleneck.

Summary: i give you all the money to win, i give all the trust, but you come back with unmatched success. If i see that you are wasting my money, that you are not german detail oriented, that you are not fast, that you are not aggressive, that you are not data driven, that you are not doing logistics well, upload inventory fast, buying wrong inventory, then i get angry and do like in russia, where no people leading the company now and i lost a ton of money and the founders lost 50% of their equity and no salary for 6 months. we are in the same boat, everyone has to do his mission.

We are coming late, so we need to be the most aggressive, so aggressive that every competitor is surprised because he cannot imagine that we are SOO aggressive. to give you an example in brazil in groupon my competitor did 3m a month and had 80 sales people. i assumed in 4 months he would go to 300 salespeople and 6m so i told the team to have 500 salespeople in 4 months and 10m monthly revenues. we won. yes, there was some collateral damaage (it could have been done cheaper wiht more time), but i won and this it was matters so i could raise money and optimise all the missing parts.

Provide a plan over this weekend that includes all your recommendations, thinking because i can give you the money, the knowhow, the strategy, but i will only do a plan that you 100% believe in and that is signed with blood. this is not olis plan, this must be your plan, our plan.

Never forget there are only 2 big areas in ecommerce: amazon and zappos. this is the last chance in your life! the chance for another billion dollar ecommerce company will never come again. This is over, after amazon there came only zappos, so we cannot lose this, because your grand children will ask why you why you did not become it.

Surprise me with your aggressiveness, but smart and thought through aggressiveness – learn from the russian and japanese mistakes and the german and brazilian successes !

This is our last chance in ecommerce to build an Amazon company. After us, you can build an online games company, but no more in ecommerce. this is the LAST frontier in your life for ecommerce and I want you to rule this frontier. not 20%, not 30%, but 80% marketshare which is still possible in your countries.
I am the most aggressive guy on internet on the planet. I will die to win and i expect the same from you!

Advertisements

Londra, Inghilterra e Tel Aviv, Israele – 23 Settembre, 2008 – MyHeritage, uno dei siti di famiglia più popolari al mondo, oggi, annuncia l’acquisto di Kindo, il social network per le famiglie. MyHeritage ha più di 25 milioni di membri da tutto il mondo ed è famosa per le sue potenti tecnologie, come lo Smart Matching e il tagging automatico di foto, che permettono alle famiglie di fare ricerche sulla propria storia e di mantenersi in contatto. L’esperienza della squadra di Kindo nel social network ing aiuterà MyHeritage nel suo intento di diventare il Facebook per le famiglie. Come parte dell’acquisizione, MyHeritage stabilirà anche un’altra nuova sede a Londra.

“L’aggiunta del team di Kindo a MyHeritage rende (more…)

kindo.gif— Kindo annuncia oggi finanziamenti da parte d’Ambient Sound Investment, che va ad aggiungere la sua esperienza ad un’impressionante lista di investitori. L’Estonian Investment Company apporterà consulenza e supporto finanziario per la crescente rete famigliare, e aiuterà Kindo nel suo sviluppo globale.

ASI si va ad unire ad un solido gruppo d’investitori che includono Saul e Robin Klein di The Accelerator Group (TAG), e Stefan Glänzer, investitore principale in Last.fm e presidente esecutivo fino all’acquisto da parte di CBS.

„Mi sento elettrizzato al pensiero di avere un tale gruppo d’investitori esperti ad aiutare Kindo nella sua espansione internazionale, e la squadra di ASI ha delle credenziali stellari nel costruire compagnie globali nel campo della tecnologia“. Così commenta (more…)

<B>Somalia, fuga dall'inferno<br>viaggio nella città degli orrori</B>“Dopo 14 conferenze di pace, a quasi un anno dall’invasione
etiope e dai bombardamenti Usa, la Somalia precipita sempre
di più nel dramma”
 
“Per due ore ha trascinato per le vie del grande mercato di Bakara il
cadavere di uno dei sette soldati etiopici ammazzati dai ribelli al
governo di transizione. La notte prima era stato costretto ad assistere
allo sterminio della sua famiglia”
 
” Ciò che resta della popolazione passa il giorno barricato nelle buche scavate sotto il pavimento delle case”
 
“La Somalia è di nuovo sconvolta da una catastrofe umanitaria.”
 
“Chi resiste viene decapitato. Membra umane sono state appese in una macelleria, come lezione collettiva.”
 
Negli ultimi dieci giorni i fuggiti all’inferno di Mogadiscio sono stati oltre 250 mila.
 
“È scattata così l’ultima vendetta etiope contro il popolo somalo. Una settimana fa, infatti, dall’Etiopia sono arrivati altri 20 mila uomini e 52 carri armati con un ordine semplice: fare una strage, decimare la capitale, seminare il terrore e la disperazione in ogni zolla del Paese.”
 

Quello che sta succedendo in Somalia è qualcosa di talmente atroce che esula di qualsiesi commento. Unica osservazione, ho fatto alcune ricerche sul tema su testate americane(The NY Times) e britanniche (The Times, The Economist) e l’argomento sembra molto sminuito ed allegerito. A voi le riflessionei, di seguito il reportage completo.

(more…)

facebook1thumbnail.jpgQualche giorno fa un’interessante articolo sul Financial Times portò a galla il problema della privacy sui social networks, il titolo faceva già capire molte cose: “Non hai più dove nasconderti”. Il tutto fu scatenato da un impiegato di una università americana, il cui compito era quello di far mantenere il silenzio nella biblioteca.

Un giorno questo poveretto venne a conoscenza dell’esistenza di un gruppo su Facebook chiamato “Per tutti quelli che odiano il piccolo omino grasso della bilioteca”, e quando questo gruppo superò un certo numero di membri (ne ha più di 200)la sua vita cambiò radicalmente.

Fu spesso oggetto di bullismo, on e off-line, lui e sua moglie trovarono più di una volta i freni delle biciclette tagliati, andare al lavoro diventò insopportabile. Il punto è, che nonostante le ripetute lamentale al social network, e le denunce il gruppo rimase lì fino a quando il malcapitato non riusci aintromettersi nel gruppo grazie al figlio di un collega e cancellarne il contenuto personalmente.

Ad ogni modo il reale problema è cancellarlo non è una soluzione, siccome in 10 minuti può ritornare sotto un’altro nome, per di più quando il fondatore venne contatto per dare spiegazioni, si sbrigò ad affermare che lui aveva solo fondato il gruppo ma che non aveva niente a che fare con le sue inziative.

Altro esempio di spicco (more…)

microsoft-logo.giffacebook_logo_large.jpgFacebook e Microsof Corp. hanno appena annuciato che espanderanno la loro partnership pubblicitaria e che Microsoft comprerà una fetta di Facebook per 240m $ pari al 1.6% dopo l’ultima valutazione che ha visto il social network raggiungere i 15 miliardi di $. Con gli ultimi accordi Microsoft sarà l’esclusiva terza parte ad incaricarsi della pubblicità sul sito, e comincerà a vendere pubblicità in tutto il mondo oltre che in Stati Uniti.

“Siamo contenti di portare la nostra partnership ad un altro livello” ha detto Owen Van Natta,Chief Revenue Office di Facebook. “Pensiamo (more…)

kindo.gifwww.kindo.com

Kindo è dove le famiglie si incontrano, costruiscono il loro albero e crescono insieme. Kindo è dove impari a conoscere meglio i tuoi famigliari e cosa stanno facendo.


Perche Kindo?L’idea alla base di Kindo è nata all’inizio del 2007. Eravamo appena tornati a Londra dalle vacanze con le nostre famiglie, e ci eravamo incontrati per un caffè.Come al solito, le conversazioni erano su idee per lanciare start-up miliardari e sulle ultime tecnologie del web. Ma scherzavamo anche su parenti ubriachi, fratelli deludenti, e altre distorsioni famigliari in generale. E abbiamo anche chiaccherato su come sia difficile mantenersi in contatto con questi parenti una volta ritornati a Londra. Una telefonata una volta alla settimana è una cosa carina, ma non ti dà un’idea dettagliata di cosa stia realmente succedendo nella tua famiglia. (more…)

Next Page »