Ecco un’estratto dal post di Mauro Biani , che mi piacerebbe commentare e discutere a lungo, ma che purtroppo il tempo ristretto di questo venerdì pomeriggio m’impedisce di fare. Consigliata lettura completa più riflessione. Resisto a malapena ad agggiungere tra le categoria e i tags “vergogna”

Carne fresca
Kenya. Un rapporto congiunto di Unicef e governo di Nairobi, diffuso nel dicembre scorso, rivela che almeno 15mila minorenni, in gran parte di sesso femminile e tra i 12 e i 14 anni di età, sono vittime saltuarie di sfruttamento sessuale. Altri 3mila si prostituiscono a tempo pieno. L’indagine è stata condotta lungo la costa del Kenya tra Malindi e Ukunda. Gli uomini che cercano “carne fresca” sono per il 38% keniani, poi italiani (18%), tedeschi (14%), svizzeri (12%). Il rapporto invita a non criminalizzare i minori coinvolti nella prostituzione.

Advertisements