August 2007


ubuntu.pngHo appena finito di fare grande pulizia del disco fisso. Un’intera giornata a formattare, re-installare e aggiornare programmi. La grande novità è che ho installato Ubuntu! Ovvero la versione di Linux più “user friendly”, e che l’ho trovato veramente molto interessante. Probabilmente nei prossimi giorni mi dedicherò a imparare a usarlo meglio e a cercare di capire come sfruttarne il potenziale. Questa versione del software libero è molto simile a windows e ha tutti i software necessari per lavorare, da simil-excel a simil-power point che funzionano benissimo e che inoltre haun sacco di plug-in in più dei software windows. Oltre a essere gratis ha il vantaggio di avere un gran numero di software in più a disposizione e d è molto più facile trovare quello che si cerca con il main installer, da provare.

Advertisements

Penso che questo video confermi alcuni luoghi comuni o stereotipi. Ogni commento è superfluo.

Buona visione! (more…)

E dopo sole 16h dall’upload il viral video di Gmail èe gièa stato visualizzato quasi 20,000 volte. Questa brillante idea di marketing mostra come l’user generated content puèo essere utlizzato con sucesso per promuovere il prorpio prodotto e creare qualcosa di divertente.

Buona visione! (more…)

logo_punk.pngSu Videohybrid è possibile vedere film in streaming su richiesta. Infatti basta cercare il programma, film o serie tv che si vuole vedere, e se non è disponibile si inoltra una richiesta. Più richieste vengono inoltrate per un programma più questo sale in alto nella classifica e`più rapidamente verrà reso disponibile. Questa specie di Digg dei video permette di vedere film appena usciti nelle sale ( cercate Transformer o The Bourne Ultimatum) in streaming gratis dal vostro computer. Ad essere onesto mi sorprende che sia ancora lì, vediamo quanto dura….

Come fa notare MCC Comcast ha Comcast, il più grande fornitore di connettività via cavo degli Stati Uniti ha chiuso l’accesso ai network di Bittorrent.

Qusto può creare un pericolo precedente alla net nutrality, ovvero la libertà su internet. Infatti la possibilità di esprimersi liberamente e di promuovere idee e opinioni è qualcosa che fa scomodo a molti. Basta vedere come funziona la rete in Cina, dove parola come democrazia non vengono trovate dai motori di ricerca e molti siti relativi a libeertà e diritti sono stati oscurati dal regime. Vogliamo che la rete globale sia sottoposta al controllo arbitrario dei net provider? Infatti se questo precedente si stabilizza alice, per esempio, potrebbe legalmente ridurre l’accesso a skype o gizmo per agevolare il consumo telefonico su rete telecom o tim. Per un’idea più dettagliata del potere dei net provider date un’occhiata al post di MCC.

n2220989182_360411.jpgIeri ha avuto luogo il launch party di Mesh, una social network per professionisti con un secondo lato creativo di cui avevo già parlado in un precedente post. Bankers di giorno e dj di notte,avvocati che durante il tempo libero si occupano di web social networks (come i fondatori…), consulenti pittrici, insomma un pò di tutto. Persone che hanno un lavoro molto impegnativo, ma che comunque (more…)

opencoffee.jpegQuesta mattina sono stato all’Open Cofee – London, un’appuntamento mensile dove s’incontrano giovani imprenditori, business angels, VC e gente coinvolta in IT start-up per quello che gli inglesi chiamano “networking”. Devo dire molto interessante come ambiente, gente molto competente e che sa il fatto suo, tra una chiaccherata ed un thè (more…)

Next Page »